Gomorra 2, Salvatore Esposito risponde ai fan: ecco che è successo a Genny

gomorra 2 genny savastanoLe prime due puntate di Gomorra 2, andare ieri sera in onda su Sky, hanno riscosso un enorme successo di pubblico diventando la serie con il miglior risultato di sempre su Sky, con 1.186.000 spettatori ed un incremento pari all’80% rispetto alla media d’ascolto della prima stagione.

La figura di Genny savastano, interpretata da Salvatore Esposito, era una delle più attese e non poteva non scatenare dibattiti, interrogativi e scambi di opinioni tra i fan, i quali sono andati a rivolgere i propri interrogativi allo stesso Esposito. Costui ha risposto a tutti con un post sulla propria pagina ufficiale di Facebook, cercando di gettare luce sul personaggio da egli interpretato:

Grazie di cuore a tutti per i tanti commenti ed i bellissimi messaggi. Rispondo attraverso questo post ad alcune domande che ho letto tra i commenti :
-Capisco che ‪#‎Gomorra2‬ è una serie difficile e complessa in cui i personaggi non essendo banali hanno una costruzione psicologica diversa da quella a cui siamo abituati , cercate di andare oltre quella che è l’apparenza
-Genny non era in coma , era in condizioni disperate
-Bastano un paio di mesi per ristabilirsi completamente da un trauma del genere , anche fisicamente. E poi per esigenze di copione ho dovuto mettere circa 7 Kg di massa muscolare per lasciar trasparire uno strapotere fisico rispetto ai suoi avversari …
-Genny anche nella prima stagione è stato in Honduras , adesso lavora in Honduras e quindi deve conoscere per forza la lingua
-Genny è diventato il Broker della droga per i cartelli dell’Honduras in Europa . Tutto passa per lui.
Se avete altre domande cercherò di rispondervi quanto prima . Un abbraccio

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più