I bambini che giocano a Gomorra: “ecco perché lo facciamo”

gomorra napoli
Li chiamano i “bambini di Gomorra” resi celebri da un video che ha fatto il giro della rete, ragazzini minorenni che per gioco ripropongono scene della serie televisiva Gomorra. Una nuova bufera quindi si accende in rete, in TV e sui giornali, in questi giorni infatti non si fa che parlare di questo nuovo fenomeno di adulti e bambini che emulano le scene della serie televisiva come successo nel caso dell’aggressione qualche settimana fa alla trans a Napoli. Questa volta a far discutere è un video pubblicato dal sito Dagospia dove un gruppetto di ragazzini imitano i loro personaggi preferiti della serie.

Come riporta Il Mattino, i ragazzi del video si difendono dalle accuse mosse nei loro confronti di essere “fan della camorra” infatti sostengono che le scene che si divertono a proporre non stanno a significare che vogliano spacciare o uccidere ma si tratta di un gioco e che la loro unica aspirazione è di andare in televisione. Il luogo di ritrovo dei baby attori è situato nei pressi di piazza Dante, ed è proprio in quei vicoli che i ragazzini si riuniscono ogni settimana ideando e realizzando nuove scene.

Il sogno di questi piccoli attori come loro stessi hanno spiegato è quello di recitare in qualche film o serie televisiva e sono supportati in questi loro sogni anche dai genitori che pur di far uscire i loro figli da questa realtà difficile nella quale stanno crescendo, sono disposti ad aiutarli con le riprese, e sono proprio i genitori a nutrire la speranza che la notorietà possa essere l’ancora di salvezza dei loro figli.

I ragazzini in questo loro gioco si sono dati dei ruoli ben definiti, tra loro c’è anche il regista che con il suo telefonino riprende le scene realizzate dai suoi compagni attori. Questo nuovo gioco viene giustificato con il fatto che come una volta si giocava a fare i cow boy piuttosto che a guardie e ladri, oggi si gioca a riproporre le scene della serie Gomorra che grazie alla sua popolarità attira l’attenzione e diventa il gioco del momento.

Video di Carlo Giacchini

[youtube width=”450″ height=”300″]https://www.youtube.com/watch?v=QQevcZNoI4s[/youtube]

Potrebbe anche interessarti