Caserta. Donna trascinata per i capelli davanti alle figlie in lacrime: arrestato

I casi di violenza sulle donne sono tristemente all’ordine del giorno. L’ultimo a rigor di cronaca è avvenuto in provincia di Caserta. Un uomo ha trascinato veementemente sul pavimento la moglie stringendola per i capelli. La donna è stata trascinata brutalmente fino nel cortile dell’abitazione coniugale. Come se non bastasse tutto ciò è stato fatto davanti agli occhi delle due figlie piccole che hanno osservato la scena in lacrime.

L’uomo, G.C., insegnante di 46 anni ed ex consigliere provinciale di An, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Come riferisce Il Mattino a mettere in manette l’individuo sono stati gli agenti della squadra mobile della sezione Reati contro la persona – Minori – Reati Sessuali a seguito di un’ordinanza di misura cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

L’uomo era recidivo. Dopo un determinato periodo di detenzione per turbativa d’asta aggravati dalla metodologia mafiosa è rientrato in casa turbando la vita della moglie e delle due figlie piccole. Le violenze erano talmente assidue al punto da provocare dei traumi psichici anche alle bambine. L’apice è stato toccato con questo gesto di estrema violenza verificatosi lo scorso 12 aprile.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più