Moderno, lo stile che stravolge la tradizione e crea qualcosa di nuovo

Ritorna, anche questa settimana, la nostra rubrica dedicata agli stili di arredamento. In quest’occasione ci siamo occupati dell’arredamento moderno, caratterizzato da un intreccio di stili differenti. A parlarcene in maniera approfondita è Domenico Moscatiello, esperto del settore interior e CEO di Ristrutturazione Garantita. 

Lo stile moderno ha una genesi storicamente individuabile sul finire degli anni ’40, quando l’architetto Ludwig Mies Van der Rohe si rese artefice di una rivoluzione tipologica, realizzando, ad 80 km da Chicago, Casa Farnsworth. 

Questa struttura – spiega Domenico Moscatiello – che fu costruita con l’obiettivo di diventare un luogo di estraniamento dalla vita lavorativa per la dottoressa Edith Farnsworth, si trasformò in uno dei simboli del movimento moderno, un punto di riferimento storico nazionale“. 

Già 10 anni prima il noto architetto aveva gettato le basi di questo stile con il Padiglione di Barcellona, emblema di purezza, con pianta libera, spazi fluenti, linee pulite, ordine e semplicità. 

Il moderno rivoluziona le regole della tradizione, persegue l’innovazione e crea qualcosa di completamente nuovo. Linee pulite, nette, uniformi, squadrate ed irregolari caratterizzano gli stili di arredamento moderno. Non c’è spazio per mobili decorati e poco funzionali, ma solo per forme e strutture mai banali. Si preferisce l’utilizzo di materiali lucidi, cromati e raffinati per gli arredamenti, che risultano così brillanti ed omogenei che generano riflessi di luci. 

I materiali sono generalmente di nuova fattura – spiega Domenico Moscatiello – mentre i mobili sono caratterizzati da forme pulite e squadrate. I tessuti in stile moderno, invece, si contraddistinguono per la loro consistenza modesta. I colori si mischiano in maniera ordinata nell’arredamento, alternando le tonalità“.  

I più utilizzati per rivestimenti e le forniture sono il cemento, l’acciaio e il vetro. Materiali che nella loro purezza caratterizzano spazi ordinati ma allo stesso tempo di notevole impatto e suscitano una sensazione di stabilità e ordine. Materiali versatili, riflettenti e funzionali. Per le superfici orizzontali molto utilizzato il marmo, per i divani e le poltrone la pelle.  

Importante è anche la scelta cromatica. Il colore del moderno per eccellenza è il bianco, che viene comunque abbinato ad altre tonalità neutre come il grigio e il beige.  

In questo stile inoltre protagonista indiscussa è la luce che suscita sensazioni di ordine e tranquillità. Quella naturale filtra dalle grandi vetrate e quella artificiale studiata sapientemente tramite l’utilizzo di faretti, lampadari, e lampade da terra. 

Altro elemento imprescindibile di una casa arredata in stile moderno è l’utilizzo della tecnologia. In particolare, in ambienti arredati con questo stile, si utilizzano impianti di domotica ve ne abbiamo parlato già in un precedente articolo – che riescono a rendere più semplice la vita di ogni giorno.

Se volete conoscere in maniera più approfondita l’azienda Ristrutturazione Garantita, azienda specializzata nella realizzazione di interni, ed il CEO Domenico Moscatiello, vi rimandiamo ai seguenti contatti.

Sito Web  

Pagina Facebook

Canale Youtube

 

Se volete info sul CEO, Domenico Moscatiello, questi i suoi riferimenti:

Libro “Ristrutturare è un incubo – Se non sai come farlo”

Pagina FB

Potrebbe anche interessarti