Arrivata la sentenza: “La ‘ndrangheta controllava i tifosi della Juventus”

Torino – La ‘ndrangheta si è di “fatto imposta nel tifo organizzato esercitando un vero e proprio controllo dei gruppi che supportano la Juventus”. È quanto scrive il tribunale di Torino nella sentenza del processo Alto Piemonte, che ha riguardato, fra i suoi vari aspetti, i rapporti fra boss e mondo della curva. In questo particolare filone l’imputato Rocco Dominello è stato condannato a sette anni e nove mesi di carcere.

La gestione dei biglietti per le partite della Juventus, e la loro rivendita a prezzo maggiorato – si legge ancora nella sentenza – è “formalmente riferibile – si legge ai gruppi del tifo organizzato, i quali, pur esercitando una rilevante forza intimidatoria nei confronti della società, agiscono tuttavia sotto il diretto controllo della ‘ndrangheta”.

Fonte: ANSA

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più