Debito ingiusto, de Magistris: “È una battaglia per Napoli, non per il sindaco”

Tutto è pronto per la tanto attesa manifestazione di sabato 14 aprile, alle ore 10 in piazza Municipio, promossa dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, contro l’ormai famoso “debito ingiusto che pende sulla testa del Comune partenopeo per debiti prodotti di amministrazioni passate, in particolare nel periodo post terremoto dell’80.

Sabato non sappiamo chi ci sarà. Io ci sarò, convintamente, perché credo che sia un’iniziativa estremamente importante per la città, per i napoletani, per i diritti, peri bisogni, contro le ingiustizie e contro il debito odioso, ingiusto ed illegale“, ha detto de Magistris.

La manifestazione si aprirà con l’intervento dell’Assessore al lavoro del Comune partenopeo, Enrico Panini, e sarà chiusa dall’intervento del primo cittadino. Tra questi ben due ore di interventi brevi (circa cinque minuti ognuno) per “far sentire le voci di tutti coloro che vivono le ansie delle sofferenze, i sogni dei miglioramenti quotidiani e vogliono lottare per i bisogni di questa città“.

Va dritto per la sua strada il sindaco che spiega: “Questa giornata non è la giornata in difesa del sindaco o di una maggioranza. è una grande giornata in difesa della città“. Quindi, lancia il suo appello senza polemica: “Mi auguro che oltre le dichiarazioni rancorose di qualcuno ci sia la consapevolezza che questa battaglia serve a tutta la città. Chi si schiera contro rischia di provocare un danno grave alla città“.

Tra quelli che sembrano schierarsi contro sembra esserci il Partito Democratico che ha annunciato, per bocca di Massimo Costa, segretario metropolitano del Pd Napoli, una manifestazione prevista sempre per sabato, in risposta a quella promossa dal sindaco partenopeo che, tuttavia, non è convinto di questa opposizione: “Non so se il Pd è contro di noi. Io ho la consapevolezza di pensare che all’interno del Partito Democratico ci siano altre sensibilità. Non credo che ci sia il sindaco da una parte e i partiti dall’altra. Qua c’è il sindaco che vuole rendere consapevoli i cittadini di quello che sta accadendo, informandoli con chiarezza e trasparenza“.

La maturità dei napoletani – ha continuato – si è sempre dimostrata nei momenti decisivi e sono convinto che arriverà una spinta importante per la vittoria di questa battaglia che comunque affronterò da solo anche se in piazza si dovesse presentare una sola persona“.

Ripeto che non parliamo del sindaco, ma dico chiaramente che se devo mettere centinaia di milioni a bilancio questi vanno tolti ai bisogni di questa città ed è davvero grave che qualcuno pensi di fare una battaglia personale per dare un calcio istituzionale a chi considera nemico. A questa comunità del rancore non ci iscriveremo mai“, ha concluso.

Questo il video con l’intervento completo di Luigi de Magistris:

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=cy1FiPg37uI[/youtube]

Potrebbe anche interessarti