Si sente male in Circumvesuviana: salvato grazie al defibrillatore

circumvesuviana

Un uomo di 60 anni è ancora vivo grazie ad uno dei defibrillatori che recentemente Eav ha installato nelle sue stazioni della Circumvesuviana. Il viaggiatore si trovava, ieri, a bordo del treno partito da Sorrento quando ha accusato un malore, poco dopo la partenza del convoglio.

A quel punto, Raffaella, l’agente in servizio dell’Eav e formata all’utilizzo del defibrillatore, è riuscita, come riporta La Repubblica, ad intervenire, applicando la scarica necessaria per salvare la vita all’uomo che poi è stato preso in carico dagli operatori del 118, per il trasferimento in ospedale.

Sembra dare i primi frutti, quindi, la scelta recente di Eav di munirsi di 22 defibrillatori in diverse sedi, con una copertura del 90% circa dei dipendenti e utenti.

Potrebbe anche interessarti