Video. Portici, scarichi fognari a mare: sindaco infuriato con Napoli

Il sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo, ha pubblicato sul suo profilo facebook un video che mostra lo sversamento di liquami fecali e fognari nel mare a poche miglia dal Museo di Pietrarsa e dal litorale di Portici. Il sindaco ha già segnalato alle autorità competenti questo video e sostiene che al momento nessuno è intervenuto.

“Questo video mostra come nel Comune di Napoli, a San Giovanni a Teduccio, ancora si consente che i liquami fecali e fognari scarichino direttamente a mare a poche miglia dal Museo di Pietrarsa e dal litorale porticese. Ho segnalato ed inoltrato questo video alle Autorità competenti, più volte, ma tutto tace ed i rivoluzionari arancioni, i portavoce dei Cittadini zelanti a fasi alternate e sedicenti comitati fingono di ignorare questo vergognoso scempio che si perpetra ogni giorno sotto gli occhi di tutti”.

“Un giorno mi scrive la Direzione Ambiente della Città Metropolitana comunicandomi che un cittadino aveva fatto una segnalazione sul blog del sindaco de Magistris per la presenza di rifiuti di superficie sul tratto del litorale porticese, rispondo alla Dirigente della Città Metropolitana con una PEC allegando questo video chiedendo come mai non avessero fatto nulla, la Dirigente non mi ha mai risposto”.

“E poi ai convegni parliamo di prospettive di sviluppo, di risorsa mare, pubblicano ricerche scientifiche sulle microplastiche presenti sui fondali delle isole Tremiti e su quelli di Portici ma quando vedono queste immagini giornalisti scienziati e scrittori vari si girano dall’altra parte! Questa vergognosa indifferenza vanifica gli enormi sforzi che si stanno facendo per la balneabilità del nostro mare”.

Il sindaco poi continua sostenendo che anche i controlli fatti sulla balneabilità non sono trasparenti perchè effettuati da laboratori privati e in piccoli tratti, non considerando l’intero litorale: “Saremo molto curiosi di verificare il comportamento delle minoranze consiliari di Portici DeMa, Verdi, LeU che a Napoli sostengono il Sindaco De Magistris e dei 5 Stelle che a Portici qualche anno fa organizzarono una delle loro solite sceneggiate raccogliendo con un’ampolla le acque marine per farle analizzare da un laboratorio privato (i cui esiti attestarono perfettamente la balneabilità come l’ARPAC ) ignorando che dovevano spostarsi di qualche miglio per capire dove ancora si inquina il mare. Questo è uno scempio oltre che una grande vergogna”. E in effetti, l’anno scorso, il mare di Portici fu classificato dall’ARPAC come “eccellente” su tutta la costa.

Il problema degli scarichi nocivi a mare e della balneabilità dei nostri mari riguarda anche la zona della Gaiola, dove il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini, hanno evidenziato come l’affollamento di bagnanti nel Parco marino mette a rischio l’area protetta. Inoltre i condotti fognari continuano a sversare liquami.

“L’area marina protetta del Parco della Gaiola è stata letteralmente presa d’assalto da centinaia di bagnanti che hanno affollato ogni angolo disponibile della spiaggia e degli scogli. La situazione sta diventando insostenibile e rischia di mettere a rischio l’intera area protetta a causa dell’inciviltà di alcuni frequentatori che lasciano immondizia di ogni genere a fine giornata”.

“A peggiorare la situazione c’è anche lo scarico fognario che continua a sversare in acqua liquami proprio dove fanno il bagno le persone. Occorre regolamentare i flussi di accesso all’area e provvedere con la massima rapidità a risolvere il problema dello scarico nell’interesse dei cittadini che la frequentano e dei sacrifici fatti per ottenere il parco marino protetto”.

VIDEO DEGLI SCARICHI A PORTICI:

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più