Ancora baby gang: rapinano coetanei con mazze e tirapugni. Fermati in cinque

Baby-GangLa violenza gratuita il loro marchio di fabbrica, le rapine a coetanei il loro obiettivo: un altro branco di minorenni, o se preferite, un’altra baby gang sgominata nel napoletano dalle forze dell’ordine. Stavolta i luoghi dei misfatti sono Casavatore e Casoria, comuni di residenza dei cinque ragazzi – tutti al di sotto dei 18 anni, eccetto uno (che però all’epoca dei fatti era diciassettenne) – fermati proprio questa mattina dagli uomini del nucleo operativo della Compagnia dei carabinieri di Casoria.

Fatale ai piccoli malviventi una rapina andata male risalente allo scorso 28 marzo e eseguita sempre secondo le stesse modalità di numerosi precedenti azioni illecite: mazze, spranghe, tirapugni e calci utilizzati e indirizzati a danno di altri ragazzi come loro (almeno per quanto concerne l’età) al fine di derubarli di cellulari e soldi, causando alle vittime – due adolescenti – lesioni guaribili in 6 e 7 giorni.

Stando alle prime indagini – secondo quanto riportato dall’Ansa – i cinque malfattori sarebbero componenti di un vero e proprio gruppo armato, composto da altri giovanissimi in via d’identificazione. Nel frattempo, invece, per la baby gang già fermata il gip presso il Tribunale per i minorenni di Napoli ha già disposto l’affidamento dei cinque ad una comunità.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più