Mattarella attacca Salvini: “Nessuno è al di sopra della legge”

Roma – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha preso posizione sulle polemiche fra il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ed i giudici. Salvini aveva affermato che essendo stato eletto dal popolo, a differenza dei magistrati, non poteva essere limitato da un processo.

Durante la cerimonia per il centenario della nascita di Oscar Luigi Scalfaro, Mattarella ha difeso la magistratura e attaccato indirettamente il Ministro: “Nel nostro ordinamento – spiega il Presidente – non esistono giudici elettivi: i giudici traggono la loro legittimazione dalla Costituzione. Nessuno è al di sopra della legge, neppure gli esponenti politici. Il rispetto delle regole è rispetto della democrazia”.

Non è tardata la risposta di Salvini: “Il presidente Mattarella oggi ha ricordato che nessuno è al di sopra della legge, ha ragione. Per questo io, rispettando la legge, la Costituzione e l’impegno preso con gli italiani ho chiuso e chiuderò i porti a scafisti e trafficanti di esseri umani. Indagatemi e processatemi, io vado avanti”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più