Esplosione ai Quartieri Spagnoli: il figlio minacciava di far saltare in aria la casa

Napoli – Una violenta esplosione ieri ha distrutto un appartamento al terzo piano di uno stabile nella zona della Pignasecca ai Quartieri Spagnoli. Vi ha perso la vita una donna mentre due persone sono rimaste ferite gravemente. Emergono diversi particolari su questo caso, soprattutto sul fatto che si sia trattato o meno di un incidente.

La famiglia composta da una madre di 65 anni, un figlio di 32 e una figlia di 34, versava da tempo in condizioni economiche drammatiche. Qualcuno parla di una tragedia annunciata: da tempo dovevano lasciare la casa e ieri nella mattinata si è presentato l’ufficiale giudiziario per notificare lo sfratto esecutivo. Poco dopo lo scoppio che ha distrutto parte della casa e dove è rimasto ferito, lievemente, un ragazzino di 14 anni che passava con lo scooter.

La Scientifica ha perquisito per un’ora l’appartamento proprio per fare chiarezza sulla vicenda. La donna è morta sul colpo, mentre i due figli sono in fin di vita ricoverati all’ospedale Pellegrini. Sono stati trasportati sulle barelle a piedi a causa della strada troppo stretta.

Della famiglia si sa poco: la donna sembra avesse perso il lavoro e “arrangiava” facendo la badante, la figlia aveva problemi fisici e psichici mentre il figlio sembra non lavorasse e fosse molto introverso. Inoltre sembra avesse minacciato più di volte di far saltare in aria l’appartamento se l’avessero sfrattati ed è per questo che si indaga per capire se si sia trattato di un incidente o meno.

Al momento non ci sono indagati, ma la gente per strada è convinta che sia stato il figlio, dopo l’ennesima richiesta di lasciare la casa, forse la minaccia è diventata realtà.

Potrebbe anche interessarti