Napoli. Muore dopo 6 ore di attesa in ospedale: aveva forti dolori addominali

Avviate le indagini per la morte di un uomo di 72 anni, Eduardo Estatico, che alle 21 di domenica è deceduto dopo sei ore di attesa al pronto soccorso dell’ospedale “San Paolo” di Fuorigrotta.

Secondo quanto riportato dai familiari, che hanno poi sporto denuncia, l’uomo si è recato presso la struttura ospedaliera alle ore 14:30 in codice giallo, presentando forti dolori addominali.

L’indagine interna partirà domani, ma alcune fonti dell’ospedale affermano che tre giorni fa l’uomo era stato portato in ospedale e gli era stata indicata la necessità del ricovero che però aveva rifiutato.

Ieri dunque, affermano le stesse fonti, era giunto in codice rosso e si era evidenziata la necessità di un intervento chirurgico urgente.

È una vicenda su cui va ancora fatta chiarezza ma ancora una volta genera degli interrogativi sull’efficienza delle strutture ospedaliere che per via dei lunghi tempi di attesa può far aggravare la salute di un paziente.

«Non chiediamo niente, solo giustizia; denunciamo l’indifferenza che abbiamo trovato in quella azienda, in quell’ospedale. Non si può tenere una persona 6 ore ad aspettare che poi, in qualche modo, arrivi la morte. Non hanno fatto niente per evitarlo». Questa è la dichiarazione rilasciata da Salvatore, il nipote di Eduardo a Il Mattino.

Il pubblico ministero ha posto sotto sequestro cartella clinica e autopsia.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più