Universiadi, De Luca attacca Borriello: “Meglio se resta a casa. Dorme fino a mezzogiorno”

Nonostante sia stato annunciato l’accordo tra Il Comune di Napoli e la società sportiva Calcio Napoli, sull’accesa questione del colore dei sediolini, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, ha espresso anche la sua opinione, senza riservarsi nel lanciare un duro attacco anche all’assessore Ciro Borriello. Infatti la questione nasce a causa della divergenza di idee tra il Comune e la Società, in quanto mentre l’assessore allo Sport preferiva un colore azzurro, il Presidente ribadiva di puntare sulla varietà dei colori.

Così De Luca, difendendo l’idea del Patron azzurro ha diretto parole durissima all’assessore: Se il sedicente assessore allo sport del Comune di Napoli stesse a casa noi avremmo una facilitazione di tutto il lavoro che dobbiamo fare. Notoriamente dorme fino a mezzogiorno e se prolunga la dormita fino al primo pomeriggio stiamo tutti tranquilli.”

Per poi concludere spiegando il motivo per il quale è meglio prediligere colori variegati: “E’ una di quelle idiozie sulle quali solo qui possiamo litigare. È evidente che il colore dominante deve essere l’azzurro, è chiaro che c’è un legame con la maglia. De Laurentiis credo abbia posto un altro problema: siccome siamo nella società della comunicazione, in tutti gli stadi del mondo si cerca di evitare l’immagine un pò deprimente di uno stadio mezzo vuoto. Per l’effetto televisivo è necessario non avere colori uniformi, ma avere anche colori un pò mossi, questo è tutto. È un problema di una banalità unica, risolvibile in due minuti: si fa la fascia bassa tutta azzurra per rimarcare l’identità, poi nella fascia superiore la predominanza dell’azzurro con qualche punteggiatura bianca in modo che nella ripresa televisiva lo stadio appaia sempre pieno”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più