Loading...

Giornalista sessista a Striscia: “Non cambio idea, le donne devono arbitrare le donne”

Non si placano le polemiche attorno a Sergio Vessicchio, giornalista di CanaleCinqueTv finito nella bufera mediatica per delle frasi sessiste pronunciate durante la telecronaca di Agropoli-Sant’Agnello. “È una cosa inguardabile! È uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro” aveva detto Vessicchio durante la diretta tv. Frasi che non sono passate inosservate e che hanno sollevato un enorme polverone mediatico.

Il giornalista aveva chiesto scusa pochi giorni fa, asserendo che le sue parole fossero state mal interpretate. Sull’argomento è intervenuta anche Striscia La Notizia. Rajae Bezzaz, inviata del tg satirico, ha intervistato Vessicchio, il quale sembra non aver ritrattato affatto quanto dichiarato nei giorni scorsi: “Ho sbagliato e ho chiesto scusa alla donna. La mia idea è fissa e bloccata: le donne devono arbitrare le donne, gli uomini devono arbitrare gli uomini“. Rajae ribatte: “Ma questa è un’idea un po’ sessista“.

Quindi, il giornalista ha risposto così: “Non mi accusi di sessismo perché non gliela faccio passare. Il sessista è Marcello Nicchi che non le fa arbitrare in Serie A. Vada da Nicchi. Si deve dimettere il presidente. Le manda al macello e al massacro sui campi di periferia“. Il servizio completo andrà in onda nella puntata di questa sera di Striscia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più