Bimbo ucciso a Cardito, i giudici confermano: Valentina resta in carcere


Carcere confermato per Valentina Casa, la donna accusata di aver assistito, inferme, al violento pestaggio dei suoi due figli. Lo hanno deciso i giudici del Tribunale del Riesame di Napoli. La decisione, attesa in queste ore, è arriva nella tarda serata di ieri. Valentina era stata arrestata lo scorso 11 aprile con un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dalla procura della Repubblica di Napoli Nord.

I fatti risalgono allo scorso gennaio, quando a Cardito il compagno di lei, Tony Sessoubti Badre, colpì ripetutamente Giuseppe (di 7 anni) e Noemi (di 8 anni). Il piccolo è morto per le lesioni subite, mentre la sorellina è riuscita a salvarsi. Il corpo del bambino fu scoperto dalla madre di Badre, che si era recata nella loro casa per fare visita alla coppia.

LEGGI ANCHE
Giuseppe lo abbiamo ucciso anche noi. Tanti hanno visto, nessuno l'ha aiutato

Potrebbe anche interessarti