1 maggio, la festa dei lavoratori: ma in Campania il 50% dei giovani sono disoccupati

Foto Google

La situazione in Campania per quanto concerne l’occupazione e il lavoro è ancora a minimi storici. Sempre più basse le percentuali di persone che godono di un lavoro stabile e sicuro, per non parlare dei giovani che hanno sempre troppa difficoltà a trovare un’occupazione confacente alle proprie attitudini, passioni o ai titoli di studi conseguiti. Per non parlare della retribuzione, sempre più bassa e soprattutto troppo spesso “a nero”.

Secondo le statistiche pubblicate da Eurostat basate sull’occupazione nel 2018, emergono dei dati che la dicono lunga su quanto la Campania resti una regione che continua a non dare sicurezze sulla realizzazione lavorativa. Infatti come si legge, la nostra regione è tra i 10 peggiori territori in Europa per quanto riguarda il lavoro e l’occupazione, tanto che il 53,6% dei giovani tra i 15 e i 24 anni restano disoccupati e senza lavoro.

Una percentuale imbarazzante, che rivela quanto la Campania sia “una regione senza futuro” se non si interviene subito.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più