Sanità napoletana ammirata nel mondo: medico della Federico II premiato negli USA

La Sanità napoletana continua a renderci orgogliosi nel Mondo. E’ di poco fa la notizia che vede protagonista un gastroenterologo del Policlinico (docente della Federico II) come Fellow dell’American Society for Gastrointestinal Endoscopy (ASGE). Uno dei massimi traguardi in questa materia.

Si chiama Giovanni Domenico De Palma ed è originario di Cicciano (NA). Come già accennato prima, da anni ricopre la cattedra di Professore Ordinario presso l’ateneo Federiciano, nel quale insegna Chirurgia Generale. Oltre all’attività accademica (con partecipazione a riviste scientifiche, più di 250 pubblicazioni scritte ed importanti gruppi di lavoro,)  egli è considerato uno dei massimi esperti italiani nel campo del trattamento endoscopico delle patologie bilio-pancreatiche, delle lesioni polipoidi dell’apparato digerente  e nel trattamento palliativo endoscopico del cancro esofago-cardiale.

Egli è noto anche per determinate imprese in campo chirurgico, già raccontate da noi in precedenti articoli. Facciamo riferimento alla prima ricostruzione d’addome con robot del Sud e all’asportazione di un grave tumore ad una donna incinta.

La Società americana di Endoscopia Digestiva ha riconosciuto al prof. De Palma il titolo di FASGE: uno dei  riconoscimenti più prestigiosi, che la ASGE assegna a coloro che hanno dato un contributo sostanziale nel campo dell’endoscopia digestiva a livello scientifico e didattico. Attualmente il prof De Palma è il terzo italiano ad aver ricevuto il prestigioso riconoscimento. Un vanto per tutto il Meridione.

Potrebbe anche interessarti