Autonomia, De Luca: “Gli interessi del Nord vengono protetti brutalmente sulla pelle del Sud”

Vincenzo De LucaIl discorso sull’autonomia differenziata di alcune regioni del Nord torna alla ribalta. A parlarne è stato il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in un incontro avvenuto presso l’Università Federico II.

“Nel dibattito sull’autonomia differenziata cominciamo a parlare di cose pesanti e preoccupanti che diremo ai nostri amici del governo. In modo particolare al mio amico Salvini, quando andremo a discutere nel merito dei risorse. Perché va bene amicizia e cordialità, il rosario, ma alla fine quando parliamo di miliardi di euro, la difesa degli interessi del Nord viene fatta in maniera brutale sulla pelle del Sud. La Regione dovrà essere in prima fila per tutelare gli interessi del Sud e in modo particolare della nostra sanità e della nostra scuola”. Queste sono state le affermazioni di De Luca in merito.

Il Presidente del Consiglio Regionale ha poi parlato della questione Teatro San Carlo, affermando che: “Noi siamo impegnati a garantire la programmazione del teatro San Carlo e sappiamo che senza la Regione chiuderebbe domani mattina. Ribadisco l’impegno della Regione Campania a mantenere il finanziamento da 10 a 12 milioni di euro a fronte dei 600.000 euro del Comune di Napoli. Dobbiamo mantenere questo carattere internazionale della programmazione, siamo impegnati al San Carlo anche in attività collaterali, come Un’estate da re a Caserta e il Festival di Ravello. Stiamo facendo di tutto per garantire una prospettiva serena al teatro”.

Le dichiarazioni del Presidente De Luca sembrano manifestare che la Regione abbia tutto sotto controllo. Si spera che ciò sia davvero così e che non vi siano sorprese inaspettate.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più