Assolta Marina Addati, la mamma accusata di aver dato droghe e sedativi alla figlia

Secondo quanto riporta Il Mattino, è stata assolta Marina Addati, la 31 enne napoletana, che era stata accusata di aver somministrato alla sua bambina sedativi e droghe attraverso il biberon, tutto questo mentre la piccola era ricoverata all’ospedale Bambino Gesù di Roma.

Nonostante la Procura avesse chiesto una condanna di 12 anni e mezzo, è stata assolta perché «il fatto non sussiste», questa è la decisione dei giudici della quinta sezione penale. Appena la sentenza è stata pronunciata, la donna si è stretta al marito ed ha iniziato a piangere.

Questa vicenda giudiziaria però, non si chiude qui: la donna è, infatti, sotto inchiesta a Napoli perché pende su di lei l’accusa di avere tentato di avvelenare nello stesso modo anche l’altra delle sue figlie, quella più piccola. La donna venne arrestata nel gennaio del 2017 e il Tribunale per i minori di Napoli chiese ed ottenne la sospensione «dell’esercizio della responsabilità genitoriale» nei confronti della donna e del marito.

Un’altra vicenda che divide i più, quelli che condividono la sentenza espressa e quelli che non sono d’accordo, ancora una volta i bambini al centro di un’indagine per motivi assurdi.

Potrebbe anche interessarti