Foto. Funerali carabiniere ucciso, sulla bara i suoi due amori: la moglie e la maglia di Insigne

E’ arrivato in chiesa a Somma Vesuviana il feretro di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma da 11 coltellate mentre era in servizio.

Un lungo applauso ha accompagnato la bara dal suo arrivo fino all’altare, dove la moglie ha posizionato le foto del loro matrimonio e la maglia di Insigne. Il loro amore era nato dieci anni fa e da soli 43 giorni erano sposati.

Mario era un grande tifoso del Napoli e di Lorenzo Insigne, che ieri in un tweet ha espresso il suo dolore e la sua vicinanza alla famiglia del carabiniere ucciso.

Presenti molte autorità dello Stato, da Salvini a Mara Carfagna e a Di Maio. Presenti anche i sindaci delle città limitrofe e la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più