Carabiniere ucciso. Gaby e Finn gli americani fermati: un passato fatto di droga e violenza

Gabriel Christian Natale Hjorth e Finnegan Lee Elder sono i due giovani americani fermati e accusati dell’omicidio diMario Cerciello Rega

I due ragazzi hanno alle spalle due vite complicate. Due giovani dal passato turbolento.

Il primo, Gabriel o meglio per gli amici Gaby, ha scelto “la strada sbagliata” quando era ancora un adolescente. A poco più di 13 anni di età il ragazzo conosce il mondo della droga, diventando in breve tempo completamente dipendente dalla cocaina. Un giovanotto dal carattere complicato, dato che nel suo “curriculum” appare anche un’espulsione da un istituto scolastico a causa di una furibonda lite con un compagno di classe, al quale aveva provocato una brutta commozione cerebrale dopo averlo sbattuto con violenza sul pavimento.

I genitori hanno provato ad aiutare il figlio, mandandolo in centri di disintossicazione, ma il risultato era sempre lo stesso: una volta uscito il ragazzo riprendeva il “vizio” degli stupefacenti. Più passa il tempo, più Gaby diventa un tipo instabile e violento: ruba non ancora patentato la macchina dei genitori, è violento con le donne e diventa un bullo.

Non di certo uno stinco di santo il suo amico Finnegan Lee Elder. Anche lui vanta un passato dedito alla violenza e alla droga, con diversi problemi anche con la giustizia.

Potrebbe anche interessarti