Arzano Volley: la squadra costretta ad allenarsi in una villa comunale

Ha dell’incredibile questa notizia, è tutto vero, la squadra femminile dell’Arzano Volley è costretta ad allenarsi in un parco cittadino in occasione del prossimo campionato nazionale di serie B1 di pallavolo femminile.

La triste decisione è stata presa a causa della chiusura sia delle palestre che dei palazzetti, a parlare è Raffaele Piscopo, presidente della squadra: «Purtroppo ad oggi non abbiamo ancora ricevuto notizie per quanto riguarda le autorizzazioni ad accedere alle strutture sportive di Arzano. Sia nelle palestre scolastiche che nel palasport che restano ancora tristemente sbarrate. Siamo costretti ad allenarci in Villa, sperando che il tempo regga ancora per qualche giorno, perché spero che nelle prossime ore la triade di commissari si riunisca e ci dia le autorizzazioni necessarie per entrare. Alle strutture non manca nulla, l’anno scorso sono state tutte rese efficienti secondo le nuove normative. Così come tutte le società hanno assolto ai loro obblighi. Gli unici a mancare adesso sono i commissari che devono firmare le autorizzazioni».

Assurdo pensare che le atlete debbano allenarsi in una villa comunale, tutto ciò toglie prestigio alla squadra e al mondo dello sport in generale.

Potrebbe anche interessarti