L’appello del padre della piccola Diana: “Diventate donatori per salvare altri bambini come lei”

midollo osseoLa piccola Diana se n’è andata a soli 6 anni dopo una dura lotta contro l’aplasia midollare: la bimba è scomparsa lo scorso 8 settembre a causa di una grave infezione polmonare.

Diana aspettava un donatore di midollo osseo: il trapianto di midollo avrebbe potuto davvero salvarle la vita. Fortunatamente, però, i suoi genitori non si sono persi d’animo: dopo la scomparsa della figlioletta, la loro missione è diventata aiutare altre famiglie e altri bambini che stanno vivendo la loro stessa tragedia.

L’appello del papà della piccola Diana per chiunque volesse partecipare alla tipizzazione per essere registrati nella lista dei donatori di midollo osseo: “Ci siamo. È il momento di dare un senso all’assurdo, e ci serve il vostro aiuto. Il 13 ottobre a Capua, Piazza Giudice dalle 8:30 sino al primo pomeriggio (l’orario di chiusura dipende dall’affluenza), si terrà un’altra campagna di tipizzazione.

Basta un tampone salivare per farsi tipizzare e bisogna avere dai 18 ai 35 anni (anche se compiuti). Ripeto che il prelievo del midollo si effettua CON UN SEMPLICE PRELIEVO DI SANGUE! A Diana dicevo sempre che prima o poi avrebbe avuto una SUPER -TRASFUSIONE e saremmo tornati nella nostra amata città.

“Ma Diana non ha mai ricevuto questo gesto d’amore. Noi ci abbiamo messo il volto di chi non ha avuto un donatore e per questo non ce l’ha fatta. Ma Diana salverà tante vite, ed io e mia moglie faremo in modo che la nostra tragedia non sia la tragedia di altri genitori.

VI ASPETTO IL 13 OTTOBRE… Ci sono tanti bambini che aspettano un vostro gesto d’amore, ascoltate chi ha visto quegli occhietti dolci e sofferenti. Fatelo per le altre Diana!

Non si tratta del primo passo fatto dalla famiglia della piccola Diana. Come il padre scrive sui social “Abbiamo appena saputo che dalla campagna di tipizzazione per Diana del 6 luglio sono state trovate cinque compatibilità per altrettanti bambini. Sono felice… almeno la mia cucciola salverà altre vite”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più