Alessandro Siani: “A Napoli girano tanti film. Dobbiamo fare l’industria del cinema”

Alessandro Siani ha presentato il suo nuovo film “Il giorno più bello del mondo”, in sala da oggi, 31 ottobre. La sua ultima pellicola, la quarta da regista, è incentrata su la sua Napoli ed Edenlandia, parco della sua infanzia, e Città della Scienza, rinata dopo l’incendio che la devastò.

“Il giorno più bello del mondo”, distribuito da Vision con Universale, debutterà stasera all’Happy di Afragola in nove sale. Il protagonista del nuovo film di Alessandro Siani è un bambino con gli effetti speciali e “per come sta andando il Paese ci vorrebbe una comitiva di bambini così. – dichiara Alessandro Siani, durante un’intervista di Ilaria Urbani di La Repubblica.

“Da figlio di operai, sono felice se si risolverà la vertenza della Whirpool. Perché tante volte si è detto che si risolveva e non si è mai risolta”.  Alessandro Siani, discorrendo del film, dichiara che qui, a Napoli, “abbiamo bisogno di entusiasmo, questo titolo (Il giorno più bello del mondo) è una speranza”.

“A Napoli girano tante serie e tanti filmha ripreso Alessandro Siani, commentando l’area cinematografica – Ma dobbiamo fare l’industria del cinema. Non vorrei poi che questa cosa finisse e poi non resta niente. Nei miei film un pezzo di Napoli ci sarà sempre. In questo c’è Città della Scienza che era stata ferita.

Napoli resta una città meravigliosa ma dobbiamo creare la Napoliwood ora che c’è tanta attenzione. Gli attori già ce li abbiamo”. Infatti, l’ultimo lavoro di Alessandro Siani gode della partecipazione di un cast ammirevole, da Benedetto Casillo che richiamerà le atmosfere di “Così parlò Bellavista” e Giovanni Esposito, Leigh Gill dal cast di Joker a quello di Siani e Stefania Spampinato da Grey’s Anatotomy

Ed ancora Gianni Ferreri, Enrico Ianniello in un cameo, i piccoli attori Sara Ciocca e Leone Riva.

Potrebbe anche interessarti