NO al pedaggio in Tangenziale: manifestazione in piazza a Napoli. Luogo e data

Napoli – Ancora polemica sulla Tangenziale di Napoli. In particolare, si contesta la scelta di far pagare il pedaggio sulla tratta, interessata da importanti lavori per i prossimi mesi. Il pedaggio era stato annullato nelle scorse settimane proprio a causa dei forti disagi, ma poi reintrodotto negli ultimi giorni. Decisione contestata dallo stesso sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

“Il prossimo 16 novembre chiamiamo a raccolta tutti coloro che sono stufi della gestione di Tangenziale di Napoli Spa per una mobilitazione volta a chiedere una ridefinizione del quadro di convenzione che assegna la gestione dell’asse viario alla società del gruppo Atlantia.” Lo rende noto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Chiediamo in primis che venga eliminato il pedaggio per chi attraversa esclusivamente il tratto urbano, senza immettersi in autostrada o lungo la statale Domitiana. Riteniamo giusto che gli unici soggetti al quale andrebbe chiesta la corresponsione del pedaggio sono coloro che giungono dalle autostrade o dalla statale. Chiederemo inoltre una maggiore attenzione da parte dell’azienda rispetto alle legittime pretese dei napoletani”

“La mobilitazione – prosegue Borrelli – si terrà in piazza del Plebiscito alle ore 10. Sarà un appuntamento aperto a tutti. Chiunque voglia unire la sua voce alla nostra è il benvenuto. Nel frattempo stigmatizzo l’ennesima pretesa assurda di Pomicino che, a fronte della richiesta del Mit di prorogare l’apertura dei caselli ha chiesto che il ministero rimborsi il mancato introito derivante dai pedaggi. In pratica vuole aprire i caselli con i soldi dei cittadini nonostante un disagio che, ricordiamo, è stato generato dalla sua stessa azienda. Siamo stufi di questa tracotanza, è arrivato il momento di cambiare le cose”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più