Scampia, due cugini di 19 investiti sul marciapiede: uno è in prognosi riservata

AmbulanzaLe strade si fanno sempre più pericolose non solo per gli automobilisti, ma anche e soprattutto per i pedoni. Secondo quanto riportato dal Mattino, nella giornata di ieri due cugini sono stati investiti a Scampia mentre camminavano su un marciapiede. Adesso entrambi sono ricoverati, e uno è in prognosi riservata.

Nel pomeriggio di ieri gli inquirenti hanno ricostruito la dinamica esatta dell’incidente. Intorno alle ore 14:00, un’automobile stava procedendo su via Ettore Ciccotti, nel quartiere di Scampia. Ad un certo punto però il conducente ha perso il controllo della vettura, finendo sul marciapiede e investendo i ragazzi.

I soccorsi sono giunti immediatamente. I due cugini, entrambi di 19 anni e residenti nel quartiere, sono stati trasportati all’ospedale Cardarelli. Uno di loro è stato ricoverato in prognosi riservata. Per l’altro ferito, invece, i medici hanno stabilito 10 giorni di prognosi salvo complicazioni.

La sezione Infortunistica Stradale della polizia municipale ha effettuato tutti i sopralluoghi e gli accertamenti del caso. Alla guida della Chevrolet che ha invaso il marciapiede c’era un uomo napoletano di 58 anni. Il conducente, anche lui residente a Scampia, era diretto verso la zona del Don Guanella. E gli agenti dell’Infortunistica Strafale, indagando sul suo conto, hanno ricostruito la figura di un vero e proprio pirata della strada.

È emerso che, quando i due cugini sono stati investiti, l’auto procedeva a velocità elevata. Per di più, la vettura non era coperta da assicurazione ed era sprovvista di revisione. E la patente? L’uomo ne aveva una con sé, ma era scaduta da 10 anni.

Gli agenti hanno dunque sequestrato immediatamente il veicolo, e hanno disposto i test tossicologici per il conducente. Attendiamo ulteriori sviluppi della vicenda.

Potrebbe anche interessarti