Vomero, scoperto bambino nel bagagliaio di una macchina: “Poteva finire in tragedia”

Foto pagina Facebook Francesco Emilio Borrelli

Ieri, 1 dicembre 2019, è stato scoperto un bambino nel bagagliaio di una macchina. Scovarlo è stato semplice: qualcuno al volante di una Abarth 124 Spider viaggiava con il cofano aperto. I passanti hanno immediatamente immortalato la scena. Tale episodio è avvenuto in piazza Muzii, quartiere Arenella. Inoltre ieri nella piazza, abituale presidio per gli agenti della Municipale, non era presente alcun vigile.

Le foto stanno facendo il giro del web e il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ha commentato il ritrovamento del bambino nel bagagliaio in un post pubblicato su Facebook.

“La segnalazione che ci arriva da piazza Francesco Muzii (piazza Arenella) è inquietante. Un’automobile in marcia con il cofano aperto e, all’interno del bagagliaio, un bambino. Incredibile. Una cosa che non ha alcun senso logico che ci ha lasciati davvero senza parole. Come si può pensare di fare anche solo pochi metri con un bambino nel cofano? Un rischio incredibile per la sua incolumità, una situazione pericolosissima che poteva finire in tragedia. Ci auguriamo vivamente che quelli alla guida dell’auto non siano i genitori, altrimenti ci sarebbe da revocare la potestà genitoriale”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli e Gennaro Cardone, attivista dei Verdi.

“Vogliamo vederci chiaro in questa storia. Abbiamo deciso – hanno aggiunto Borrelli e Cardone – di inviare tutto il materiale alle autorità affinché indaghino su questo assurdo episodio. La goliardia, la follia, non possono mettere a repentaglio la vita di un bambino. Chi ha sbagliato dovrà essere punito a dovere. Siamo un paese civile, questi comportamenti devono essere banditi al più presto”.

Potrebbe anche interessarti