Trenitalia annuncia: il treno Napoli-Bari è realtà. A marzo 2020 il primo viaggio


PUBBLICITA' ELETTORALE

treno napoli bariIl treno diretto da Napoli a Bari – e viceversa – diventa realtà. Trenitalia ha annunciato in un comunicato che il collegamento sarà attivo a partire dal mese di marzo 2020, come previsto e senza alcun ritardo sulla tabella di marcia. Entro il 2026 si dovrebbe viaggiare tra Napoli e Bari in due ore, da Bari a Roma passando per Napoli in tre ore.

“L’avvio del servizio – che unirà, senza cambi, il capoluogo campano e quello pugliese – avrà luogo nei tempi programmati senza alcun rinvio rispetto a quanto previsto. I dettagli su orari e tempi di viaggio saranno resi noti a gennaio 2020”.

Ci sono voluti decenni ma finalmente i versanti tirrenico e adriatico meridionali saranno collegati. Le due principali città del Sud hanno dovuto aspettare il 2020 per comunicare attraverso una strada ferrata, un’infrastruttura che consentirà lo spostamento non solo di semplici viaggiatori, ma verosimilmente anche di lavoratori e beni che potranno così evitare di incamminarsi su auto, camion e altri mezzi su gomma.

Nel 2014 l’ex Ministro dei Trasporti, Graziano Del Rio, aveva asserito della difficoltà di costruire infrastrutture al Sud a causa della conformazione del territorio, in particolare del terreno roccioso. E pensare che i Borbone, nel 1846, già avevano realizzato un progetto per unire Napoli e Barletta. Così aveva giustificato una disparità di finanziamenti, contenuta nel decreto Sblocca Italia, per la costruzione di ferrovie al Centro e al Nord, che assorbivano il 98,8% del totale, e il Sud, al quale toccava il restante 1,2%.

Potrebbe anche interessarti