La storia del piccolo Michelino e la sua avventura tra i binari della Circumvesuviana

È una bellissima storia quella di Michelino, bambino autistico ed emofiliaco di 8 anni e mezzo che ama la Circumvesuviana. Questa linea ferroviaria, per i più, è un vero incubo e tutti conoscono i suoi innumerevoli problemi, tra ritardi e soppressioni. Nonostante tutto, Michelino adora la Circumvesuviana grazie alla sua mamma, la signora Cira Amato.

La mamma del piccolo, infatti, ha costruito attorno alla Circumvesuviana la storia di una vera e propria avventura per far passare al figlio il timore del viaggio. Ogni volta che Cira accompagna il bimbo a Napoli presso un centro specialistico con la Circumvesuviana, infatti, gli fa credere che si tratti di un’avventura come in “Winnie the Pooh – alla ricerca di Christopher Robin”, il suo cartone animato preferito.

Ebbene, la Circumvesuviana per Michelino si è rivelata una vera e propria terapia che lo aiuta a migliorare i suoi rapporti sociali. Il bambino, infatti, non ha più crisi né paure nel dover salire a bordo dei treni, anzi, ormai gli è tutto molto familiare, addirittura conosce a memoria i tabelloni e riesce a socializzare.

Da questa storia sono rimasti molto colpiti il Presidente dell’Eav Umberto De Gregorio e la Consigliera regionale del PD Loredana Raia che hanno deciso pochi giorni fa di preparare una sorpresa per Michelino. L’appuntamento è stato due giorni fa alle 15:30 presso la stazione di Porta Nolana a Napoli dove Michelino, mamma Cira e la Consigliera Raia sono stati accolti nello studio del presidente Eav.

Dopo l’incontro, durante il quale Michelino ha potuto fare tutte le domande che voleva sui suoi amati treni, al binario 2 di Porta Nolana c’era una sorpresa ad aspettarlo. Il treno storico dell’Eav, risalente agli anni ’40 e restaurato di recente, era addobbato a festa solo per lui con palloncini gialli e rossi.

Salito a bordo, Michelino emozionatissimo ha girato per i vagoni e poi è stato portato nella cabina di guida dove si è sentito un vero capotreno. Il piccolo si è poi ancora emozionato quando il presidente De Gregorio e la Raia gli hanno mostrato un sacco pieno di regali. Erano i personaggi del cartone animato Winnie The Pooh e diversi gadget dell’Eav.

Le parole di De Gregorio sul pomeriggio con Michelino riportate da Francesca Mari del Mattino: “I problemi ci sono e stiamo lavorando per risolverli, ma queste storie sono luci di speranza. Dimostrano che l’umanità vince sulla maleducazione, sui problemi e sulle difficoltà. Michelino per noi è un’icona, come la signora Maria Coppola che abbiamo premiato perché si è ribellata al razzismo. Abbiamo voluto regalare questa favola al piccolo perché è la parte buona di questa città”.

Le parole della Consigliera Loredana Raia: “La Circumvesuviana oltre ai problemi è anche socializzazione, aggregazione: tante storie si snodano in questi vagoni, nascono amori, amicizie. Mi ha fatto tante domande il piccolo Michele mentre eravamo in viaggio in auto direzione Eav Corso Garibaldi.

“Sapeva che lo aspettava una sorpresa, era impaziente. Grande la felicità quando è salito sul trenino ed ha trovato i peluche dei suoi personaggi preferiti Di Winnie The Pooh. Credo che il pomeriggio di oggi rimarrà scolpito nella mente di quel bambino speciale e molto curioso che è riuscirò a fare di un mezzo di trasporto un luogo di socialità e di solidarietà”.

Per finire c’è stata una festa durante la quale, la mamma del piccolo Michelino, cake designer, ha omaggiato con una torta a tema l’Eav.  L’Eav, inoltre, ha invitato il piccolo alla consegna di doni che si terrà il prossimo 4 gennaio.

Potrebbe anche interessarti