Luminarie San Giorgio, quando Troisi disse: “Io so’ napulitano, nun l’aggio dimostrà”

Hanno fatto scalpore le luminarie di San Giorgio a Cremano dedicate a Massimo Troisi. “Io non sono napoletano, sono di San Giorgio a Cremano“.

Un avvio imbarazzante delle luminarie e alquanto surreale, visto che lo stesso attore ha più volte detto di sentirsi “napoletano”. Ieri il sindaco Giorgio Zinno ha spiegato il perché e il significato di quella installazione: “La polemica sulla frase di Massimo Troisi, la prima che è stata installata in città, è stata chiaramente fraintesa e da qualcuno strumentalizzata. La frase è un’opera artistica che riporta quanto detto in una trasmissione RAI da Massimo Troisi”. Tentativo maldestro di mettere a tacere le critiche su quella frase che sa un po’ di leghismo.

Massimo Troisi non in poche occasioni ha palesato il suo orgoglio di essere e sentirsi napoletano. Come in un’intervista di Gigi Marzullo, quando disse: “Io so’ napulitano, nun l’aggio dimostra’ a nisciuno e nun l’aggia spiega’ a nisciuno. Non abbiamo bisogno di tavole rotonde, simposi per difendere i napoletani, ci difendiamo benissimo, anche nei confronti di chi ci critica in maniera eccessiva razzistica…vabbene accussì“.

Potrebbe anche interessarti