Di Maio a pranzo con l’ambasciatore francese: “La pizza napoletana è un’eccellenza invidiata nel mondo”

di maio pizza

Il giorno dopo la polemica per lo spot satirico di una tv francese sulla ‘Pizza-Corona’, arriva una ‘pizza dell’amicizia’ tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e l’ambasciatore francese in Italia Christian Masset. Un incontro tra i politici per cercare di ricucire allo strappo tra le due Nazioni avvenuto per colpa di una pizza.

Come postato sulla pagina Instagram da Di Maio:

“Stiamo continuando a monitorare l’emergenza Coronavirus e ciò che dobbiamo fare è limitare anche gli effetti negativi sulla nostra economia e sui nostri imprenditori. Ieri una tv francese aveva diffuso un video che offendeva la pizza italiana e il nostro Paese. 

Per rispondere a quella immagine vergognosa, oggi in compagnia dell’ambasciatore francese in Italia, che ringrazio, abbiamo mangiato insieme una buona pizza napoletana, una delle eccellenze italiane che tutto il mondo ci invidia.
Adesso stop alle polemiche, difendiamo con tutte le forze i nostri prodotti, le nostre qualità, il nostro Made in Italy”.
 

“È la pizza dell’amicizia e ringrazio il ministro per avermi invitato a mangiare una delle pizze migliori che ci siano”, ha detto il francese Masset prima di entrare nel locale con Di Maio.

Niente più muco da coronavirus sulla pizza, bensì i colori della bandiera italiana: la mozzarella di bufala bianca, il pomodoro rosso e il basilico verde. A preparare la pizza napoletana, Gino Sorbillo, nel cuore della capitale Roma.
Il pizzaiolo in giornata aveva postato un video in cui preparava la pizza con una dedica speciale:
“Ad alcuni francesi, a coloro che si sono permessi di fare ironia contro la pizza italiana approfittando di questo stato d’emergenza dovuto al coronavirus”.
Ma era stata tutta Napoli a sentirsi offesa dallo spot poi rimosso dalla tv francese. Il Comune infatti sta pensando a un’azione legale.

 

 

Potrebbe anche interessarti