L’Istituto Zooprofilattico di Portici smentisce le fake news su animali e Coronavirus

C’è correlazione tra la diffusione del Coronavirus e i nostri animali domestici? No di certo. e ce lo ha confermato il dottor Antonio Limone, direttore dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno, sito a Portici (NA): si tratta di una delle istituzioni più importanti a livello italiano per il controllo e la prevenzione in ambito medico-veterinario.

Il dottor Limone, infatti, ha smentito alcune fake news su animali e Cornavirus in un servizio del TG Regione Campania. Queste sono state le sue parole: “Non dobbiamo assolutamente preoccuparci di cani e gatti. Questo è, sì, un virus che proviene dal mondo animale, ma dal pipistrello che sta in Asia. Si trasferisce all’uomo perché in quella cucina tradizionale cinese, il virus si trasferisce tramite animali che vengono mangiati. Il cane e il gatto non c’entrano assolutamente niente”.

Dal servizio emergono altre notizie da parte di chi nell’Istituto Zooprofilattico ci lavora in qualità di veterinario e ricercatore: “Noi da anni studiamo i Coronavirus e li abbiamo anche ricercati nel mondo dei pipistrelli, dei pipistrelli italiani, autoctoni: tutti risultati negativi. Quindi, lasciamo stare i nostri animali e i pipistrelli autoctoni”.

Infine, i consigli della direttrice del Dipartimento Sanità Animale, la dottoressa Giovanna Fusco: “Tenetevi a debita distanza da persone con raffreddore, se avete febbre restate a casa e, inoltre, se avete animali domestici in casa, non vi preoccupate perché gli animali non trasmettono la malattia.

Il mio messaggio è: state tranquilli. Del Coronavirus noi non abbiamo paura, ci lavoriamo da tanti anni, siamo in ottima salute. L’unica cosa: rispettate seriamente le misure di biosicurezza, le misure che il Ministero ci sta dettando perché va limitata la diffusione del virus”.

Qui di seguito il servizio completo su animali e Coronavirus mandato in onda dal TG Regione Campania su Rai 3.

 

Potrebbe anche interessarti