Coronavirus, primo morto in Campania: è un uomo cardiopatico

coronavirus

Primo morto in Campania a causa del coronavirus. Si tratta di un uomo di 47 anni cardiopatico che è deceduto due giorni fa all’ospedale di Sessa Aurunca nel Casertano.

A seguito del decesso è stato effettuato il tampone al Cotugno che ha dato esito positivo. L’uomo affetto già dalla malattia cronica e da altre diverse patologie aveva anche contratto l’infezione da Covid-19 che l’ha portato alla morte.

Immediatamente sono scattate le misure di sanificazione della struttura sanitaria e le procedure per ricostruire i contatti avuti dall’uomo per bloccare l’eventuale contagio.

Ricordiamo che all’ospedale Cotugno c’è l’unico laboratorio certificato nella Regione per gli esami dei tamponi.

LEGGI ANCHE
Castel Sant'Elmo, Certosa di San Lorenzo e Anfiteatro Campano nuovamente aperti al pubblico

L’Unità di Crisi della Protezione civile della Regione Campania comunica che nella mattinata di oggi sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 47 tamponi.
Sette di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. Totale positivi: 57 di cui uno guarito“, l’ha comunicato il governatore Vincenzo De Luca.

Potrebbe anche interessarti