De Luca: “Chiesto l’intervento dell’esercito a Conte. Servono più controlli per evitare assembramenti”

esercito de luca
Una misura forte per fermare chi in questa emergenza non sta capendo l’importanza di restare a casa. Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha chiesto al premier Giuseppe Conte l’intervento dell’esercito per controllare chi non rispetta le norme.

Questo il comunicato del governatore presente sul sito:

“Ho scritto al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai ministri dell’Interno e della Difesa e al Capo della Protezione Civile Nazionale. Ecco il testo della missiva:

Nonostante i numerosi provvedimenti adottati per finalità di prevenzione e contenimento del rischio di contagio da COVID-19, in diverse parti del territorio regionale continuano a registrarsi ancora assembramenti dei cittadini e trasgressioni alle prescrizioni che sono state imposte in sede nazionale e regionale.
Le misure adottate, a tutta evidenza, non possono rivelarsi efficaci se non vengono garantiti capillari controlli e se non si irrogano le necessarie sanzioni nei confronti di comportamenti gravemente irresponsabili.
Si chiede, per tali ragioni, un impegno straordinario delle Forze dell’Ordine e la presenza dell’Esercito, quali misure ormai indispensabili in funzione della dissuasione degli assembramenti, della mobilità ingiustificata, di forme illegittime di ambulantato sul territorio.
Per ragioni di coordinamento organizzativo, si ritiene altresì utile essere informati sul numero delle pattuglie messe a disposizione in funzione delle necessarie attività di controllo rispetto ai fenomeni sopra descritti”.

Sono diverse le misure adottate da De Luca per evitare un contagio. Oggi il governatore ha emanato un’ordinanza con la chiusura di parchi e ville. Oltre la chiusura di tutte le attività di ristorazione (pub, pasticcerie, gelaterie) fino al 25 marzo. Ma le persone come mostrano diversi video sui social stanno continuando a uscire di casa senza un motivo. Per questo De Luca ha chiesto l’intervento dell’esercito per aiutare la polizia a fare maggiori controlli.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più