Coronavirus, altri due positivi a Santa Maria CV: sono parenti dell’uomo deceduto

Si contano altri due casi positivi al coronavirus a Santa Maria Capua Vetere. A renderlo noto è l’Amministrazione Comunale attraverso un post sulla pagina Facebook ufficiale del Comune in provincia di Caserta. Si tratta di parenti dell’uomo deceduto e risultato affetto da Covid-19.

#CORONAVIRUS | AGGIORNAMENTO ore 12.15
Altri due casi positivi nella famiglia del cittadino deceduto risultato positivo. Il sindaco Mirra a lavoro in Comune con la cabina di regia per tutti i provvedimenti del caso. Nel pomeriggio il primo cittadino parlerà alla città.

Secondo l’ultimo aggiornamento della Regione Campania, fornito alla mezzanotte di eri sera, sono 333 i positivi sul territorio regionale. Un bilancio che però potrebbe aggravarsi sia perché è ancora presto per notare gli effetti delle misure contenitive, sia perché continuano i rientri dalle regioni del Nord. Il sistema sanitario meridionale non ce la farebbe a fronteggiare un’epidemia come quella lombarda, per cui i meridionalisti hanno scritto una lettera a Giuseppe Conte.

Non solo brutte notizie, tuttavia. Sta facendo il giro di tutto il mondo la notizia del trattamento, ideato dai medici del Pascale e del Cotugno di Napoli, efficace nel curare la polmonite da coronavirus. Ne ha parlato il New York Times e il team partenopeo è stato contattato dai colleghi americani che hanno chiesto una collaborazione. Un risultato che ci deve rendere doppiamente orgogliosi, viste le difficoltà in cui sono costretti a lavorare medici e ricercatori meridionali: lo Stato centrale, infatti, nega fondi e dal 2000 al 2017 ha dirottato 840 miliardi di euro al Nord ed in parte al Centro, soldi destinati a vari settori.

Potrebbe anche interessarti