Foto. Coronavirus, dalle anatre ai delfini: la natura riprende i suoi spazi

Qualche giorno fa, dopo quasi un mese di strutture industriali e veicoli a motore fermi, molte immagini satellitari hanno mostrato come l‘inquinamento in Italia sia diminuito. In piena emergenza Coronavirus, la natura si sta riprendendo i suoi spazi con il cambiamento delle nostre abitudini: nel porto di Cagliari sono stati avvistati dei delfini, nella fontana di Trevi nuotano le anatre, l’acqua di Venezia è di nuovo limpida.

L’effetto Coronavirus non ha cambiato, allora, solo le nostre abitudini: i cinghiali, i cigni, perfino i delfini stanno riprendendo i propri spazi in natura. Spazi che l’uomo gli aveva tolto con le proprie case, con le proprie industrie, con le proprie strade. A dimostrare l’enorme ripresa dell’ambiente sono alcune foto che giungono da tutta Italia. Il rallentamento della nostra vita, l’enorme cambiamento di abitudini, ha fatto si che tra le strade di Sassari, ormai silenziosa e priva di persone, passeggino indisturbati, cercando cibo, diversi cinghiali. Gli animali vagavano, infatti, indisturbati per le vie centrali: piazza Tola, piazza d’Italia, via Roma, viale Umberto e viale Mameli.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, la Regione Lombardia: "Restate a casa ed evitate contatti. Non andate in ospedale"
Photo: pagina Facebook Il Sassarese Medio
Photo: pagina Facebook Il Sassarese Medio

A Cagliari, invece, arrivano alla costa alcuni delfini, attirati dalle acque pulite. La bellezza di questo avvenimento è stata, per fortuna, immortalata dal team di Luna Rossa. La squadra era lì per allenarsi, in vista degli American Cup 2021, beneficiando della meravigliosa sorpresa.

Ma era da tanto che questi stupendi mammiferi non arrivavano al porto: adesso sono stati rassicurati dall’inesistenza del solito via vai portuale. I delfini si sono ripresi il loro mare e si spera che dopo la quarantena i cittadini rispettino i loro spazi. A Venezia, una dolce coppia di Germano Reale, un tipo di anatra selvatica, ha fatto il nido sul pontile di attracco dei vaporetti.

Photo: dal video della pagina Delfino Nuoto Asd

Il turismo si è fermato e non è solo Venezia che si ripopola di animali. Nella bella città i traghetti non circolano e, meraviglie delle meraviglie, l’acqua dei canali è tornata trasparente. I canali, a causa dei tanti scarichi e del traffico, erano sempre invase da acque stagnanti e scure. Ma qualcosa è cambiato. Le immagini che mostrano i fondali limpidi lasciando anche intravedere piccoli pesci che fuoriescono dalle acque: le foto invadono tutto il web ed è meraviglioso.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, morti due passeggeri della Diamond Princess. Il comandante resta a bordo
Photo: pagina Facebook Venezia Pulita

Il Coronavirus sta devastando tutti noi che lo affrontiamo, ma ci sta anche impartendo una lezione, spesso presa sottogamba, rifiutata da noi tutti e che finalmente è venuta a galla: cercare di rispettare l’ambiente significa rispettare la nostra salute. Per ora #restate a casa.

Potrebbe anche interessarti