Coronavirus, la Regione Campania sospende controlli su tasse e tributi

Nuove tasse per i NapoletaniLa Regione Campania viene incontro ai cittadini in piena emergenza Coronavirus, e dispone la sospensione dei controlli sulle tasse e delle rate delle ingiunzioni. Il comunicato è stato pubblicato sulla Pagina Facebook ufficiale della Regione:

In data odierna, la Regione Campania, per i contribuenti residenti o aventi sede legale o operativa nel territorio regionale, ha disposto:

  • la sospensione, nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, delle attività di accertamento e controllo relative ai tributi ed alle altre entrate di competenza della Direzione Generale Entrate e Politiche Tributarie (Tassa automobilistica, IRBA, IRESA, ARISGAN, TSDD e Tassa abilitazione professionale);
  • la sospensione, sempre nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, delle attività relative ad atti e provvedimenti cautelari ed esecutivi poste in essere per i medesimi tributi ed entrate dal concessionario della riscossione R.T.I. Municipia S.p.A./ABACO S.p.A.;
  • la sospensione dei versamenti delle rate relative alle ingiunzioni in scadenza il 31 marzo, il 30 aprile e il 31 maggio 2020, senza che il contribuente incorra nella decadenza automatica della rateizzazione.

La Regione Campania, in questi giorni difficili, accorre in aiuto dei suoi abitanti, e non solo con la sospensione delle tasse. Si stanno infatti acquistando anche dei kit per i test rapidi del Coronavirus, che faranno avere risultati in minor tempo e saranno utilizzati in primis per i sanitari. “Partiremo da chi è in prima linea e svolge un servizio essenziale, poi valuteremo di volta in volta le aree sociali più esposte a contatti, mirando soprattutto ai soggetti asintomatici”, ha affermato al riguardo Vincenzo De Luca.

Potrebbe anche interessarti