Coronavirus. Partono i controlli dell’esercito in Campania: 300 le denunce

coronavirus esercito
Foto: Esercito Italiano

Emergenza Coronavirus. Da ieri 23 marzo sono iniziati i controlli dell’esercito in vari comuni campani, attesi già per il 19 marzo. Pattuglie formate da due o più soldati hanno iniziato a controllare parecchie zone per scongiurare al massimo il pericolo di contagio, fermando chiunque si apprestava a uscire di casa.

Quando e se si fosse presentata l’ esigenza di verbalizzare comportamenti scorretti, i militari sono stati pronti a mettersi in contatto con la polizia di stato per l’intervento immediato.

I comuni interessati sono i seguenti: Pianura, Marano, Afragola e Acerra, Ercolano, Ottaviano e Castel Volturno per quanto riguarda le zone in provincia di Napoli e Caserta. Per le zone nella provincia di Salerno le pattuglie hanno presidiato Sala Consilina, Polla, Atena Lucana e Caggiano.

300 le denunce eseguite nel Casertano contro attività aperte e contro alcune persone trovate per strada. Gente che ancora sottovaluta l’importanza di restare a casa in questi momenti così critici.

I magistrati incaricati dovranno verificare se le persone denunciate avevano un valido motivo per uscire o no, in tal caso, violando quindi per l’ennesima volta tutte le direttive imposte.

Potrebbe anche interessarti