De Luca: “Se aumentano i medici contagiati faremo fatica a tenere gli ospedali aperti”

de luca medici ospedaliIl presidente Vincenzo De Luca parla di nuovo ai cittadini campani. All’inizio dell’emergenza coronavirus, e dopo 10 anni di commissariamento della Sanità, la Campania aveva un solo centro autorizzato ad analizzare i tamponi, quello del Cotugno. In breve tempo questi centri sono divenuti dieci, permettendo di avere risultati più rapidi. L’obiettivo è quello di ottenerli entro le 24 ore e smaltire i ritardi accumulati.

De Luca, tuttavia, sottolinea che il problema non è costituito dai tamponi, non è quella la questione: la priorità è salvaguardare il personale medico e sanitario: “Parliamoci con chiarezza e senza demagogia. Non è che la moltiplicazione dei tamponi risolve il problema: il problema lo risolve lo stare a casa e il mantenere la distanza sociale. Nel frattempo abbiamo acquistato un milione di kit rapidi che arriverà in Campania lunedì. Utilizzeremo questi kit rapidi. Utilizzeremo questi kit rapidi per fare in primo luogo un’attività di tutela del personale medico, infermieristico, sanitario. Badate che siamo arrivati a una soglia di grande delicatezza. Se cresce la quantità di medici che vengono contagiati noi gli ospedali faremo fatica a tenerli aperti. Quindi questa è la priorità assoluta: niente chiacchiere, questa è la priorità”.