Il coronavirus non ferma i teppisti: vandalizzati tre treni Eav nella stazione di Poggiomarino

vandalizzano eav
L’emergenza coronavirus ha dimezzato gli spostamenti sui mezzi di trasporto in tutta la Regione Campania. A Pasqua e Pasquetta, a differenza degli altri anni dove le linee venivano potenziate, si è deciso di non far circolare i treni dell’Eav.

Corse che si sono ridotte anche per i restanti giorni della settimana come più volte sottolineato dallo slogan presente sul sito dell’Ente Autonomo Volturno:

“Noi ci siamo ma tu se puoi, rimani a casa. Usa gli autobus e i treni solo se è indispensabile”.

Ma l’emergenza non ferma i teppisti. Purtroppo questa mattina un gruppo di ragazzini ha deciso di vandalizzare tre treni fermi alla stazione di Poggiomarino, in provincia di Napoli. La denuncia arriva su Facebook dal presidente dell’Eav, Umberto de Gregorio:

“C’è gente che lotta con la morte eppure c’è ancora chi vandalizza per divertirsi un po’. Stamattina alla stazione Eav di Poggiomarino alle 4.30 un gruppo di ragazzi è stato messo in fuga dalla guardia giurata presente. Prima però i ragazzi si sono divertiti a vandalizzare tre treni. Sono stati scaricati ed asportati gli estintori in dotazione ai treni, per cui si è poi resa necessaria la pulizia radicale degli stessi ed ovviamente il ripristino della dotazione di bordo degli estintori”.

Un episodio grave se si considera che i mezzi di traporto pubblico sono utilizzati dal personale sanitario per recarsi a lavoro e che ha causato ritardi per consentire la sanificazione dei mezzi. Misure rese necessarie per evitare possibili contagi insieme all’obbligo di indossare mascherine. Mascherine che saranno obbligatorie per tutti i cittadini campani a fine mese, come già annunciato dal governatore Vincenzo De Luca.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti