Il ministro Azzolina: “La scuola non aprirà a maggio, troppi morti”. Niente lezioni in estate

azzolina scuola

Nessuna apertura della scuola a maggio, lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. Sono infatti ancora troppi i morti nel nostro paese (soltanto ieri secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile si registravano 525 nuovi decessi). Per questo, al momento, è impensabile aprire scuole e università facendo circolare milioni di persone. Una decisione che verrà presa dal Governo ma che è stata anticipata dal ministro in un’intervista al ‘Corriere della Sera’.

Come postato su Facebook da Lucia Azzolina:

A giorni il Governo prenderà una decisione, ma a mio avviso riaprire ora le scuole, per poche settimane, mentre il Paese conta oltre 500 morti al giorno per il Coronavirus, rischierebbe solo di vanificare gli sforzi fatti. Dobbiamo fare ancora qualche sacrificio per poter tornare a scuola nello stesso modo in cui ci andavamo prima. E intanto dobbiamo sostenere studenti e docenti nella didattica a distanza. E soprattutto aiutare le famiglie in questa fase così impegnativa”.

Nell’intervista al Corriere il ministro esclude la possibilità di prolungare la scuola in estate. Si parla anche di come cambierà il modo di fare didattica mantenendo inalterato il sistema dei voti.

“Se lo studente merita 8 avrà 8, se merita 5 avrà 5. La didattica a distanza ci ha permesso di mettere in sicurezza l’anno che altrimenti sarebbe andato perso. Alla fine tutti avranno un voto. Chi risulta insufficiente recupererà il prossimo anno con attività individualizzate. Sono contraria all’idea di raddoppiare l’orario del personale scolastico. Smettiamo di pensare che un docente lavori solo 18, 24 o 25 ore alla settimana. Non mi piace l’idea di studenti con la mascherina a scuola. E come si fa a chiedere ad un bambino di rispettare la distanza di sicurezza?”.

Un’apertura invece arriva sulla possibilità di svolgere l’Esame di Stato non a distanza ma in classe. Il governo sta valutando tutte le ipotesi e gli eventuali rischi.

Potrebbe anche interessarti