Pozzuoli, altri 3 positivi collegati all’Ospedale. Il sindaco Figliolia: “Situazione sotto controllo”

pozzuoli ospedale

Il sindaco del Comune di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, fa un bilancio sui casi di positività registrati nella città puteolana. Su 26 tamponi effettuati, 3 sono risultati positivi e sono tutti collegati a quanto successo nei giorni scorsi all’Ospedale Santa Maria delle Grazie.

Queste le sue parole:

“Mi sono stati comunicati da poco i dati relativi ai test effettuati oggi. In tutto sono 26 i tamponi riguardanti la città di Pozzuoli. Registriamo 3 nuovi positivi (una di loro non è residente in città, ma solo domiciliata). Appartengono tutti al link epidemiologico del Santa Maria delle Grazie. Uno di loro è ospedalizzato, gli altri due sono in isolamento domiciliare. Le reti dei contatti di queste persone sono state già individuate. Nella nostra città, dall’inizio dell’epidemia ad oggi sono 480 in totale i tamponi effettuati.

Salgono a 74 in tutto le persone che hanno contratto il Covid. Di queste 58 sono attualmente contagiate (4 ospedalizzate e 54 in isolamento domiciliare), 9 guarite definitivamente e 7 decedute. Continuo ad essere in contatto con il servizio epidemiologico del nostro ospedale e dell’Asl Napoli 2 Nord per monitorare lo stato di avanzamento dei tamponi. La situazione è sotto controllo per tutelare la salute di tutti. In tanti mi state scrivendo privatamente: vi chiedo scusa se non sono ancora riuscito a rispondere a ciascuno di voi, come mia abitudine, ma è stata una settimana particolarmente dura ed impegnativa. Spero di riuscirci il prima possibile.
So che non è facile, ma continuiamo ancora con qualche sforzo per vincere questa battaglia. Abbiamo una grande arma, quella del distanziamento sociale: non dimentichiamolo! Non usciamo, se non per urgenze e reali necessità. Ancora qualche sacrificio e poi saremo in una nuova fase per ricominciare a vivere le nostre vite pienamente.
Forza, continuiamo a remare tutti dalla stessa parte!”.

Il sindaco ha anche disposto per sabato 25 aprile, festa della Liberazione, e domenica 26 la chiusura di tutti gli esercizi commerciali. È fatta eccezione per edicole, farmacie e parafarmacie.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più