Covid, Napoli fa scuola negli Usa: Tac di pazienti guariti mostrati in diretta mondiale

Si parla di Napoli e dell’esperienza del Pascale ad uno dei più grandi congressi mondiali di oncologia: l’American Association for Cancer Research (AACR).

Da ieri si sta svolgendo in videoconferenza il congresso e con uno speciale sul coronavirus, nel quale l’oncologo dell’Istituto dei tumori di Napoli, Paolo Ascierto, ha mostrato le immagini Tac dei primi pazienti del Cotugno intubati sottoposti alla terapia con Tocilizumab, il farmaco anti artrite.

Il medico del Pascale ha mostrato le Tac dei pazienti prima e dopo il trattamento. Un paziente di soli 27 anni era arrivato in ospedale in condizioni disperate e dopo il trattamento con Tocilizumab si è ripreso notevolmente.

Ma a Napoli Ascierto, insieme all’oncologo dell’Azienda dei Colli, Vincenzo Montesarchio e i medici del Cotugno (Parrella, Manzillo, Atripaldi, Fraganza, Punzi) oltre al Tocilizumab, hanno usato anche il Sarilumab che, come il Toci, blocca la cascata citochinica responsabile della sintomatologia severa dell’infezione da coronavirus.

Siamo tutti orgogliosi – dice Gerardo Botti, direttore scientifico dell’Istituto – perché il rilievo dato al nostro lavoro conferma la dimensione internazionale della ricerca qui al Pascale. Insieme con il direttore generale, Attilio Bianchi, ringraziamo tutti i ricercatori e gli operatori che ogni giorno, fondendo ricerca e assistenza, ci consentono obiettivi sempre più prestigiosi nell’interesse dei pazienti“.

Potrebbe anche interessarti