Il Covid non ferma i criminali, rogo di rifiuti tossici davanti al campo nomadi

Caivano. La Terra dei Fuochi continua a bruciare, nemmeno la pandemia e le restrizioni del Governo fermano i criminali.

E’ di pochi minuti fa la notizia di un grande rogo a Caivano, davanti il campo nomadi. Un’alta colonna di fumo nero si è alzata per diversi metri ed è visibile anche dai comuni vicini.

Nell’incendio sono coinvolti materiali e rifiuti tossici, tra cui pneumatici e vecchi elettrodomestici.

Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco di Afragola.

A segnalare il rogo è la pagina Facebook “Volontari Antiroghi Acerra” e la “Terra dei Fuochi”.

Potrebbe anche interessarti