Da domani in Campania aperti alcuni Musei, Ville e giardini: c’è anche la Floridiana

floridiana

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, lo aveva annunciato nei giorni scorsi. Con l’ordinanza sindacale che ha avuto il lasciapassare del Tar su questo punto, riaprono alcuni luoghi verdi e all’aperto della città partenopea. In particolare l’ippodromo di Agnano, l’ex area Nato, il Real Bosco di Capodimonte e il parco della Villa Floridiana.

Domani 2 giugno saranno diversi i posti che riapriranno i propri cancelli. Ad annunciarlo è la Direzione Regionale Musei Campani che scrive:

“Siamo lieti di comunicare che prosegue la riapertura dei luoghi della cultura della Direzione regionale Musei Campania. Dal 2 giugno 2020 saranno di nuovo aperti al pubblico: i chiostri e giardini della Certosa di San Martino (8.30-19.30, ultimo ingresso 18.30 – chiuso il mercoledì), il giardino di Villa Pignatelli, l’aiuola grande e il Belvedere della Villa Floridiana (8.30-19.30 – chiuso il martedì), Parco e Tomba di Virgilio, i cortili e il giardino romantico di Palazzo Reale (9.00-19.00, ultimo ingresso 18.00 – chiuso il mercoledì), a Napoli, il Museo archeologico di Teanum Sidicinum a Teano (solo il 2 giugno apre alle 11.30), il Museo archeologico nazionale di Pontecagnano, il Teatro romano di Benevento, il Museo dei gladiatori nell’area archeologica dell’Anfiteatro campano a Santa Maria Capua Vetere.

Questa seconda fase del piano graduale, progressivo e sostenibile segue la riapertura di Castel Sant’Elmo a Napoli, degli spazi verdi della Certosa di San Lorenzo a Padula e dell’Anfiteatro campano a Santa Maria Capua Vetere, e anticipa la riapertura di altri musei che avverrà in concomitanza con le Giornate Europee dell’Archeologia (19-21 giugno 2020). Ulteriori informazioni saranno comunicate tempestivamente sul sito istituzionale e sui canali social ufficiali della Direzione regionale Musei Campania”. 

Grande soddisfazione è espressa da Paolo De Luca, presidente della V Municipalità:

“In questa fase straordinaria, serve favorire dialogo, cooperazione, condivisione. Specie tra le Istituzioni. Al centro, l’unico obiettivo deve essere quello di migliorare la qualità della vita delle persone. È per questo che Municipalità 5 e Polo Museale hanno intrapreso un percorso comune di collaborazione grazie al quale, a partire dal 2 giugno, il quartiere Vomero sarà tra i protagonisti della riapertura della Floridiana e degli eventi in programma nella splendida cornice di Castel Sant’Elmo. Vi invito a leggere il comunicato diramato oggi dal Polo Museale. Cose belle, davvero. Un ringraziamento sentito ed affettuoso va al Direttore del Polo Museale Campano Marta Ragozzino, al Direttore della Floridiana Luisa Ambrosio, al Direttore di Castel Sant’Elmo Anna Maria Romano, al Direttore Certosa di San Martino Francesco Delizia ed a Aldo Arcangioli di Unicoenergia”.  

La Floridiana era infatti chiusa dal 23 dicembre. Domani sera alle 19.20 è in programma anche l’illuminazione tricolore delle mura di Castel Sant’Elmo in occasione della Festa della Repubblica.

Potrebbe anche interessarti