DeMa punta il dito contro la manifestazione di Salvini: “Qualcuno dovrebbe multarli”

de magistris manifestazioneNapoli– Il sindaco Luigi de Magistris è intervenuto dicendo la sua sulla vicenda legata alle destre, che sono scese in piazza per la manifestazione del 2 giugno.

Ieri infatti c’è stata la manifestazione guidata da Matteo Salvini, che ha visto partecipare migliaia e migliaia di persone noncuranti delle norme anti-Coronavirus. Questo è un brutto esempio: i politico dovrebbero essere un modello da seguire, ma se i primi a non rispettare le norme sono loro, è difficile chiedere di fare diversamente ai cittadini.

Queste le parole di Luigi de Magistris sulla manifestazione di ieri: “Brutta la distonia d’immagine rispetto alle parole del presidente della Repubblica, che io ho apprezzato che io condivido da Sindaco. Coesione, vicinanza a chi soffre. Un’Italia coraggiosa che è in grado di ripartire senza rancore. Dall’altro una manifestazione da parte di chi dovrebbe dare l’esempio.

Forse qualcuno dovrebbe anche multarli. C’è chi ha avuto il locale chiuso perché ha fatto il casatiello, c’è chi è stato multato a Napoli per aver camminato in 5 persone, cosa ben differente all’assembramento che abbiamo visto ieri. La pagina di ieri è quindi vergognosa, ma dobbiamo abituarci, perché ogni giorno ci sono assembramenti di disperati a Palazzo San Giacomo. Le città si iniziano ad animare.

Difficile anche chiedere alla polizia perché non possono andare col battipanni a separare le persone. Quella del 2 giugno non è una manifestazione spontanea o di disperazione sociale. È una manifestazione politica che evidentemente è stata voluta da chi deve far rispettare le regole.”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più