Mascherine e mani sotto al naso: chi è vicino a De Luca non dà il buon esempio

mascherine de luca

In Campania l’uso delle mascherine è obbligatorio. Lo ha ribadito più volte il governatore Vincenzo De Luca spiegando come indossarle correttamente serva a limitare il contagio da coronavirus. Ma non solo, bisogna infatti anche mantenere la distanza di un metro e lavarsi bene le mani.

Il presidente della Regione Campania in pubblico si è sempre fatto trovare con la mascherina, non l’ha mai abbassata. A differenza del premier Giuseppe Conte che durante qualche intervista non l’ha indossata. Anche oggi Vincenzo De Luca ha parlato dal palco alla platea con la mascherina sebbene fosse distante dalle persone. Il governatore era a Castellabate per annunciare i lavori di riqualificazione del Porto di San Marco. In sua compagnia, dietro di lui, il sindaco della città salernitana, Costabile Spinelli. Peccato però che in 23 minuti di diretta, il primo cittadino si sia abbassato dopo 8 minuti la mascherina sotto al naso.

Nel filmato pubblicato dalla Regione Campania si vede infatti il sindaco di Castellabate mettersi le mani in faccia, più volte, mani che vanno sotto al naso, sugli occhiali da sole e poi sul cellulare.

Anche nella foto ufficiale pubblicata sul suo profilo, il sindaco compare con la mascherina sotto al naso.

Ma non è la prima volta che persone vicine a De Luca indossano male la mascherina. Era successo anche a maggio durante l’inaugurazione del nuovo reparto di terapia intensiva del Covid Hospital di Boscotrecase. Fa sorridere che le immagini si riferiscono ad alcune dichiarazioni del governatore sugli ‘imbecilli doppi’:

“Noi dobbiamo combattere gli imbecilli doppi: l’imbecille normale è quello che non porta la mascherina, poi c’è l’imbecille doppio che è quello che porta la mascherina, ma la porta appesa al collo come un ciondolo”.

In quel caso era stato il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gaetano Sosto, a comparire nelle foto con la mascherina sotto al naso.

Potrebbe anche interessarti