La guida dice: “Tra le migliori pizzerie in Italia, Napoli fa il pieno”

Gambero ross

Ad un anno dalla precedente guida alle pizzerie, presentata a Napoli dal Gambero Rosso, viene mostrato il secondo atto della manifestazione a Roma.

Sono stati pubblicati, quest’anno, 450 indirizzi a conferma di un settore che non ha conosciuto crisi quale quello delle pizzerie, con un aumento del numero di spicchi e rotelle, cioè le migliori pizzerie che servono pizza al piatto ed al taglio, da 30 a 45.

Si mangia meglio la pizza soprattutto grazie alla “vera pizza napoletana con un bel comparto di pizzaioli decisi ad essere sempre più competitivi a livello nazionale grazie a un lavoro certosino su farine, lievitazioni, cotture e condimenti”, spiega la curatrice dell’evento Laura Mantovano.

Il giudizio degli esperti è stato dato in base all’impasto ed alla lavorazione, alla materia prima impiegata, alla cottura e alla degustazione del prodotto. Inoltre vi è stata una tripartizione delle categorie in: Pizza Napoletana, Pizza Italiana e Pizza Gourmet.

LEGGI ANCHE
Video. Consegna Happy Meal a domicilio invece della pizza! Ecco le reazioni

Pur non mancando esempi in altre regioni italiane, la Campania ed in particolar modo Napoli, ha conquistato i migliori risultati nella prima categoria con ben 12 pizzerie e una per quella al taglio (La Masardona. Napoli):

Pepe in Grani. Caiazzo (CE)
50 Kalò. Napoli
Da Attilio alla Pignasecca. Napoli
Fratelli Vuolo Eccellenze Campane. Napoli
Trattoria Fresco. Napoli
La Notizia. Napoli (via Caravaggio, 53)
La Notizia. Napoli (via Caravaggio, 94)
Sorbillo. Napoli
Starita. Napoli
Villa Giovanna. Ottaviano (NA)
Era Ora. Palma Campania (NA)
Pizzeria Salvo da Tre Generazioni. San Giorgio a Cremano (NA)

Mentre memorabile per gli ispettori della Guida risulta essere la pizza con crema di cavolfiore, code di gamberi, veli di lardo di Colonnata e scorza di limone  d’Amalfi della pizzeria Villa Giovanna ad Ottaviano (NA).

La Campania, insieme al Veneto, inoltre ha colpito per la qualità degli impasti con Enzo Coccia della pizzeria napoletana “La Notizia” e Renato Bosco di “Saporè Pizza e Cucina” ( San Martino Buon Albergo, VR) e per le eccellenze in cantina con la pizzeria “I Tigli” (San Bonifacio, VR) e “Salvo da Tre Generazioni” (San Giorgio a Cremano, NA).

LEGGI ANCHE
Dove si trova e quanto costa la pizza più cara al mondo

Un buon punto a favore della nostra Pizza.

Potrebbe anche interessarti