Un Policlinico universitario per Scampia

Scampia

Porteremo il Policlinico universitario a Scampia, al posto delle Vele“. E’ quanto ha dichiarato Stefano Caldoro, governatore della Regione Campania, in merito al progetto di realizzare un Policlinico universitario a Scampia.

Questa idea però non è nuova – ha affermato, invece, Massimo Marrelli, rettore dell’ Università Federico II di Napoli – , la Regione ha trovato risorse per un polo già in costruzione in quella zona e destinato a Scienze Infermieristiche. Per spostare a Scampia però l’intero Policlinico II già firmammo un protocollo d’intesa. L’idea di Caldoro non è irragionevole, ma è necessario capire se in primo luogo ci sono le risorse e poi la logistica”. Il Magnifico ha aggiunto: “Dobbiamo avere a disposizione un progetto esecutivo e conoscere i tempi, i fondi, ma soprattutto la parte che riguarda il trasporto, la logistica e i parcheggi. Noi al Secondo Policlinico abbiamo la linea 1 della metropolitana che ha delle fermate fuori all’ospedale, abbiamo strutture per gli alloggi agli studenti fuori corso, accogliamo almeno 3 mila pazienti più i parenti, ecco per Scampia bisogna prevedere la stessa cosa. Il fatto è che il progetto per il palazzo, per la struttura, viene realizzato anche in 15 giorni, abbiamo un’intera facoltà di Ingegneria a disposizione, ora bisogna essere concreti”.

Ed è questo l’aspetto più considerevole del progetto, realizzato a Palazzo Santa Lucia, con cui si immagina il trasferimento del Policlinico dalla zona ospedaliera all’area nord di Napoli.

Il nostro augurio è che non rimanga solo un disegno utopistico ma che diventi realtà e che venga reso al più presto fattibile.

 

 

Potrebbe anche interessarti