“Calabria terra di mafia”, dietrofront di EasyJet: “E’ una terra che amiamo. Chiediamo scusa”

easyjet calabria

Ha causato un vero polverone la descrizione data sul sito di EasyJet alla città di Lamezia Terme. Nella sezione ‘ispirami’ la compagnia aerea low cost ha definito la città e tutta la Calabria come una Regione che: soffre di un’evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti e la mancanza di città iconiche come Roma o Venezia, capaci di attrarre i fan di Instagram.

Immediate le reazioni sia del mondo social (con campagne che invitano a boicottare EasyJet) sia del mondo politico con esponenti di vari partiti che hanno attaccato apertamente la pubblicità che suscita l’effetto opposto cioè allontanare i turisti. EasyJet si è quindi vista costretta a scusarsi pubblicamente con una nota:

EasyJet si scusa apertamente con tutti i calabresi e la Regione Calabria per la descrizione contenuta nella scheda informativa all’interno del sito. L’intento originale del testo era sottolineare quanto la Calabria sia sottovalutata all’estero da un punto di vista turistico. La Calabria è una terra per noi molto importante, che amiamo e che promuoviamo da sempre con numerosi voli su Lamezia Terme. Ne è una dimostrazione anche il fatto che il primo volo del 15 giugno, che coincide con il ripristino delle operazioni post lockdown, è stato quello verso l’aeroporto di Lamezia. Abbiamo provveduto immediatamente a rimuovere il testo in questione e avviato un’indagine interna per capire l’accaduto e fare in modo che non accada mai più”.

Sul sito infatti già da qualche ora il testo era cambiato con un elogio della città della Calabria:

“Grazie alle sue attraenti insenature, candide spiagge incontaminate, meravigliosi paesaggi montani, è una destinazione perfetta per le vostre vacanze. Le zone circostanti sono tutte da scoprire, dai templi greci, romani e normanni ai palazzi borbonici”. 

Potrebbe anche interessarti